L’assunzione raccomandata di grassi trans

Gli acidi grassi trans si presentano come ingredienti in molti alimenti trasformati, compresi i cracker, i prodotti da dessert preparati, come i biscotti e alcuni spread di burro-sostituto. Ma il grasso trans aumenta in modo significativo anche il rischio di malattie cardiache, secondo la Harvard School of Public Health. Nel 2006 la Food and Drug Administration ha cominciato a richiedere ai produttori di alimenti di etichettare tutti gli alimenti che contengono grassi trans. La FDA consiglia di mantenere il consumo di grassi trans più bassi possibile.

raccomandazioni

Sebbene il grasso trans naturale appare in piccole quantità di alimenti quali la carne e il latte, la maggior parte dei grassi trans mangiati in questi giorni provengono da un processo artificiale che prevede l’aggiunta di atomi di idrogeno agli oli vegetali, trasformando l’olio liquido in un olio solido morbido. Il grasso di trans aiuta a prolungare la durata di conservazione dei prodotti, per questo li troverai in tutto, dai biscotti ai popcorn a microonde. Ridurre l’assunzione di grassi trans più a bassa possibile; le linee guida alimentari rilasciate dal governo per gli americani raccomandano di ottenere non più dell’1% delle vostre calorie giornaliere dal grasso trans.

Consumo

Per ridurre l’assunzione di grasso trans inferiore al 1 per cento di calorie giornaliere raccomandate, dovrai scegliere i tuoi alimenti con molta attenzione. Se consumate normalmente circa 2.000 calorie ogni giorno, non dovreste consumare più di 20 calorie in grassi trans, o solo un poco più di 2 g di grassi trans in un giorno. Puoi facilmente raggiungere questo assorbimento di grassi trans mangiando un cookie acquistato dal negozio, se quel cookie è stato fatto utilizzando il grasso trans. Il FDA chiede che i produttori di alimenti elencino il contenuto di grassi trans in modo specifico sulle loro etichette alimentari, insieme al grasso totale e al grasso saturo. Utilizzando queste etichette alimentari, è possibile monitorare i consumi per mantenere l’assunzione di grassi trans sotto l’1% delle calorie giornaliere.

effetti

Aumentare l’assunzione di grassi trans sopra l’1 per cento delle vostre calorie giornaliere può avere effetti drammatici sulla vostra salute. Secondo la Harvard School of Public Health, consumando il 2 per cento delle vostre calorie giornaliere come grasso trans – un totale di circa 40 calorie ogni giorno per qualcuno che mangia 2.000 calorie in totale – può aumentare il rischio di malattia coronarica da una sola volta, terzo. Il consumo di grassi trans aumenta il tuo “cattivo” colesterolo LDL e diminuisce il tuo “buon” colesterolo HDL. Contribuisce anche all’infiammazione, un altro rischio per le malattie cardiache, con ictus e diabete. Infine, ci sono alcune prove che il consumo di grassi trans può promuovere l’obesità.

considerazioni

Poiché la FDA ha sentito l’allarme sui grassi trans e sui loro effetti sulla salute, molti produttori di alimenti hanno lavorato per sostituire i grassi trans nei loro prodotti. Pertanto, se si desidera mantenere il più basso possibile l’assunzione di grassi trans, come raccomandato, scegliere prodotti che non contengono grassi trans. In realtà, molte etichette ora trumpet il fatto che il cibo non contiene grassi trans. Leggere attentamente, in quanto in alcuni casi i produttori possono aver sostituito il grasso trans con grassi saturi, che possono anche aumentare il rischio di malattie cardiache. Cercate di sostituire grassi saturi e grassi trans con grassi monosaturi più sani, come l’olio d’oliva e grassi polinsaturi, come olio di soia e olio di mais.