Effetti collaterali negativi di troppo calcio

Il minerale, il calcio, viene da molte fonti dietetiche. Prodotti lattiero-caseari, succhi d’arancia, spinaci e broccoli sono alcuni esempi di alimenti ricchi di calcio. Il calcio viene anche sotto forma di integratori e antiacidi. Aggiungendo la vitamina D alla dieta aumenta la capacità del corpo di assorbire il calcio. Il problema più comune con il calcio ha a che fare con quantità insufficienti. In rari casi, il corpo assorbe troppi calcio e produce effetti collaterali.

Significato

Il calcio mantiene denti e ossa sani. Secondo l’Ufficio di integratori alimentari, gli studi suggeriscono che il calcio può anche abbassare la pressione sanguigna, aiutare con la manutenzione del peso e ridurre il rischio di cancro del colon-retto. Le donne in postmenopausa possono beneficiare di integratori di calcio. Le donne con sindrome premestruale ottengono qualche sollievo sintomatico con calcio aggiunto, secondo il sito web del Wall Street Journal.

Importi proposti

Mentre una dieta adeguata fornirà tutte le sostanze nutritive necessarie, la realtà alimentare regolata non tiene conto dei pasti saltati o fast food che risultano da programmi occupati. L’Ufficio dei Supplementi Dietetici riferisce che il Consiglio di Alimentazione e Nutrizione raccomanda 1.000 mg di calcio al giorno per i maschi e le femmine, dai 19 ai 50 anni di età e 1.200 mg di calcio al giorno per i maschi e le femmine, di età superiore ai 50 anni. I bambini e gli adolescenti hanno esigenze diverse in quanto le loro ossa continuano a crescere. Chiunque prenda il calcio dovrebbe anche prendere 400 UI di vitamina D per aiutare ad assorbire il calcio. Se prendi una vitamina ogni giorno, controlla l’etichetta. La vitamina D può già essere una parte della vitamina, rendendo inutile aggiungere altri. Troppa vitamina D può danneggiare il corpo.

rischi

La possibilità di prendere troppo calcio dal cibo provoca occasionalmente. Più spesso, la supplementazione causa livelli più alti di calcio nel sangue. Ciò può comportare una riduzione della funzionalità renale che aumenta quindi l’assorbimento di ferro, zinco, magnesio e fosfato. Le pietre renali, costituite da ossalato di calcio, potrebbero svilupparsi e causare dolore. I livelli aumentati di calcio, però, più spesso provengono da una condizione chiamata iperparatiroidismo, una condizione in cui le ghiandole paratiroide superano l’ormone paratiroideo. La somministrazione di mega dosi di 50.000 UI di calcio giornaliero, se somministrata a pazienti con cancro avanzato, potrebbe anche causare ipercalcemia.

segni

Troppo calcio nel corpo si manifesterà in gravi stanchezza, depressione, nausea, vomito e diarrea. Troppo calcio potrebbe anche causare un battito cardiaco irregolare e una pressione sanguigna pericolosamente bassa. Il dolore nell’area del rene suggerisce la formazione e il passaggio di pietre.

iperparatiroidismo

Le ghiandole paratiroide a forma di pisello, siedono davanti alla ghiandola tiroidea. Regolano i livelli di calcio e di fosforo nel corpo, dice FamilyDoctor.org. Il rilascio dell’ormone paratiroideo dalle ghiandole indica al corpo quando smettere di assorbire il calcio. Un parathyroid malato sputa troppo troppo l’ormone paratiroideo, permettendo che le quantità eccessive di calcio rimangano nel sangue. Il corpo reagisce a ciò che percepisce come una carenza tirando il calcio dalle ossa. Questa condizione, chiamata iperparatiroidismo, depone il corpo del calcio attraverso i reni. Le vittime più frequenti di questa malattia sono le donne postpartum e postmenopausa e gli anziani.

I diuretici tiazidici aumentano i livelli di calcio in combinazione con gli integratori di calcio. Altri farmaci, come l’olio minerale e i lassativi, riducono l’assorbimento del calcio che provoca troppi calci nel corpo.

Interazioni farmacologiche