L’effetto della vitamina e sulla tiroide

La tiroide è una piccola ghiandola a forma di farfalla che si trova nella parte anteriore della gola. La tiroide usa la iodina minerale e la tirosina dell’amminoacido per produrre due ormoni tiroidei primari noti come T3 e T4. Questi ormoni influenzano il tasso di utilizzo del tuo corpo – il tasso metabolico. L’integrazione della vitamina E può essere utile se si dispone di alcuni problemi della tiroide ma consulta il medico prima di prendere.

Funzione della vitamina E

La vitamina E si riferisce ad un gruppo di composti antiossidanti solubili in grassi che esistono in otto diverse forme. Gli antiossidanti proteggono le vostre cellule dal potenziale danno di molecole instabili noti come radicali liberi. La vitamina E è anche coinvolta nella funzione immunitaria, nella regolazione dell’espressione genica e nei processi metabolici, secondo il Linus Pauling Institute.

Migliora l’ipotiroidismo

L’ipotiroidismo è quando la tiroide non è in grado di produrre abbastanza dei suoi ormoni per soddisfare le esigenze del tuo corpo. Ciò può lasciare che ti senti affaticati e depressi. Può anche causare sensibilità a freddo, costipazione e perdita di capelli. L’ipotiroidismo è accompagnato da stress ossidativo. La supplementazione della vitamina E migliora i sintomi dell’ipotiaroidismo attraverso i suoi effetti antiossidanti, secondo uno studio pubblicato nel numero di gennaio 2005 della rivista “Cell Biochemistry and Function”.

Esegue gli effetti protettivi della tiroide

Anche se la tua tiroide ha bisogno di iodio per produrre ormoni tiroidei, l’assunzione di eccesso è tossica e può danneggiare i tessuti tiroidei. Può anche causare un eccesso di ormone della tiroide, noto come ipertiroidismo. La vitamina E sembra esercitare effetti protettivi contro la tiroide. Negli studi sugli animali l’integrazione della vitamina E aiuta a ridurre la tossicità della tiroide indotta dal iodio, secondo uno studio pubblicato nel numero di giugno 2011 del “Journal of Endocrinology”.

Dosaggio e precauzioni.

Le dosi della vitamina E variano da 50 a 1.000 unità internazionali. È disponibile in una varietà di forme, comprese le capsule, i gel gommati e le compresse. I fornitori di salute generalmente raccomandano la vitamina E naturale, che è d-alfa-tocoferolo, anche se sono disponibili forme sintetiche. La vitamina E può aumentare il rischio di sanguinamento se si prendono diluenti di sangue. Può interferire con l’assorbimento di una classe di antidepressivi noti come triciclici. Può anche interferire con beta-bloccanti, aspirina e altri farmaci. Informi il medico se siete attualmente prescritti farmaci. Prendi la vitamina E solo dopo averla discussa con il medico.