Zucchero che provoca mal di testa

L’Istituto Nazionale per i disturbi neurologici e il colpo segue che il cibo e gli ingredienti negli alimenti giocano una parte in circa il 50 per cento delle emicranie emicraniche. L’Istituto riferisce che la causa di mal di testa è spesso complessa. Il consumo di zucchero può essere uno dei fattori che portano a mal di testa, ma è uno sul quale abbiamo un certo controllo.

Attività arteriosa

Il dolore che è un mal di testa è dovuto alla perdita di ossigeno dovuto alle arterie congestionate attorno al cervello. Questa costrizione è spesso causata da improvvisi cambiamenti nei livelli di glucosio nel sangue, il cibo portato da sangue alle cellule del cervello insieme all’ossigeno. In circostanze normali, la somministrazione di glucosio è mantenuta costante da insulina creata nel pancreas, ma quando il sistema non riesce, le arterie crampano, cercando di forzare più flusso. Un mal di testa è il segnale del cervello che è in difficoltà.

zucchero

Lo zucchero è un semplice carboidrato, che si traduce immediatamente in glucosio ematico. Lo zucchero raffinato, il fruttosio in frutta, il lattosio nel latte e lo sciroppo di mais che mettiamo sui pancake sono tutti semplici carboidrati. Carboidrati complessi – cereali integrali come farina, farina d’avena, riso e molte verdure – richiedono più tempo per trasformarsi in glucosio e entrare gradualmente nel sangue, per un periodo di tempo più lungo.

L’ipoglicemia

Le cellule con glucosio insufficiente non sono in grado di elaborare cibo e ossigeno in una condizione chiamata ipoglicemia. La National Headache Foundation (NHF) afferma che i malati di emicrania spesso desiderano carboidrati prima o durante un attacco, segno di basso livello di zucchero nel sangue. L’ipoglicemia è il “crash” dopo un sovradosaggio – spesso costituito da una grande parte di carboidrati semplici come lo zucchero – che forza le arterie allo spasmo e trattiene l’ossigeno dalle cellule del cervello, provocando il crampi doloroso che chiamiamo mal di testa.

Significato

Gli AHA riferiscono che gli americani consumano quasi 355 calorie di zuccheri estrinseci e intrinseci, molti dei quali in forma semplice di carboidrati al giorno. Considerando che 100 a 150 calorie al giorno sarebbe una quantità ragionevole, questo significa che gli americani impegnano regolarmente il tipo di festa di zucchero che porta all’ipoglicemia. Secondo il NHF, il risultato può essere “lightheadedness, debolezza, mal di testa, sudorazione e cambiamento di livello di coscienza se la condizione è abbastanza grave”.

Segnali e conseguenze

Anche se lo zucchero non provoca direttamente la testa, il suo sovra-consumo innesca il processo che li provoca. Ha senso controllare quanto lo zucchero sia nel cibo che consumiamo se solo per abbassare il rischio di mal di testa. Con l’assunzione di zuccheri controllata, il dolore al mal di testa può fornire un avviso precoce per condizioni gravi correlate a livelli di zucchero nel sangue incontrollati, come ictus o diabete.