Problemi con truvia

Truvia è un sostituto dello zucchero prodotto dalla Cargill Company. È un dolcificante naturale a zero calorie composto da eritritolo, sapori naturali e estratto di foglie di stevia. Stevia, nativo in Sud America, è stato utilizzato da secoli come dolcificante naturale.

Che cosa è esattamente Truvia?

Secondo il sito Truvia, Truvia ha tre ingredienti: estratto di foglie di stevia, eritritolo e sapori naturali. Erythritol è un alcool di zucchero fermentato sviluppato anche da Cargill e il sito non elabora su ciò che costituisce “sapori naturali”.

Potenziali effetti collaterali di Truvia

C’è qualche preoccupazione per i problemi digestivi riscontrati con il consumo di eritritolo, tuttavia gli studi sull’eritritolo mostrano quasi nessun effetto collaterale riportato a meno che non venga consumato a dosi molto alte, in una sola seduta, in forma liquida, su uno stomaco vuoto. : La ricerca ha dimostrato che può richiedere almeno quattro volte la quantità di eritritolo per generare sgabelli più liberi rispetto al livello di sorbitolo, un alcol di zucchero molto comune e ben tollerato. Cosa significa? Una persona di 220 sterline avrebbe bisogno di consumare 33 pacchetti di dolcificanti naturali Truvia ogni giorno per sviluppare questi tipi di problemi digestivi. Questa percentuale di dose è ben al di là dell’uso giornaliero previsto: la Truvia è destinata ad essere consumata in piccole dosi durante il giorno e spesso con il cibo. Tuttavia, nonostante la sua sicurezza e il fatto che il suo assorbimento sia quasi totale e che i batteri umani del colon non fermentino, alcuni soggetti hanno riportato crampi, stomaco rumoroso o, più comunemente, sgabello sciolto dopo averlo consumato. Questo schema è stato visto con molti tipi di zuccheri e carboidrati. Ci sono solo alcune persone che possono avere un limite a quanto possono consumare senza avere sintomi lievi e brevi.

Alternative Naturali a Truvia

Ogni individuo è diverso e molte persone utilizzano Truvia ogni giorno senza effetti collaterali. Tuttavia, gli individui che incontrano effetti collaterali negativi durante l’utilizzo di Truvia dovrebbero considerare l’utilizzo di una delle molte alternative naturali dello zucchero e dei sostituti dello zucchero trasformati. Il nettare dell’agave, lo sciroppo d’acero, il miele e la data dello zucchero sono tutti dolcificanti naturali che fanno un dolce sostituto per zuccheri raffinati e trasformati.

Cosa ne pensi?

Usi Truvia? Ti piace l’alternativa allo zucchero? Voi sperimentate eventuali effetti collaterali negativi o positivi? Condividi i tuoi pensieri nei commenti qui sotto.